Blog

Quanto beve il tuo cane ?

  |   Medicina   |   No comment

L’acqua è la base della vita, te lo hanno sempre ripetuto, e sai bene che in casa deve sempre esserci una bella ciotola di acqua fresca a disposizione.

 

Quando il tuo cane è in salute, il suo consumo di acqua è insignificante: si tratta, come sai bene, di un carnivoro, un predatore, che per la sua sopravvivenza riesce a farsi bastare il contenuto idrico del cibo umido. E’ da lì che assume l’acqua di cui necessita. Ci mancherebbe che in Natura, oltre a seguire i movimenti delle prede dovesse essere influenzato in modo determinante anche dalla presenza di corsi d’acqua nelle vicinanze!

 

E tu che ti preoccupavi del fatto che il tuo cane non bevesse abbastanza!

 

Al contrario di quello che pensi, il primo segno di un problema è quando il tuo cane aumenta l’assunzione di acqua.

 

Sempre, quando vedi il tuo cane bere più del solito, ti devi interrogare su quale sia il motivo.

 

Considera sempre che può essere coinvolto anche un comportamento alterato, come ad esempio il cucciolo che gioca con l’acqua, il labrador che ha scambiato la ciotola per una piscina o il bovaro che slappa l’acqua distribuendola sul pavimento o sui tuoi pantaloni: in questo caso non si può certo definire aumento della sete, ma sono casi di pirlaggine acuta.

 

Che in alcuni casi può anche cronicizzare e colpire qualunque cane e di qualunque età.

 

Le cause di aumento dell’assunzione d’acqua possono essere:

  • Fa più caldo, il tuo cane è accaldato o si trova in un ambiente caldo-umido
  • Si è scaldato facendo una passeggiata o una corsa
  • E’ stato chiuso in auto per un po’, anche se non faceva caldo
  • Ha usato molto l’olfatto, odorando tutto quello che ha incontrato in passeggiata
  • E’ andata in calore, se è una femmina non sterilizzata
  • Sta ansimando di più, perché agitato, o perché tira il guinzaglio
  • Ha mangiato un biscotto, o altro cibo secco
  • Ha sgranocchiato qualcosa di essiccato o di salato
  • Ha appena finito di leccarsi le zampe, di pulirsi o di toelettarsi, se lo fa…

 

In pratica, tutto quello che fa respirare più velocemente il tuo cane, o gli fa consumare più saliva, gli fa aumentare la sete, in modo fisiologico.

 

E’ questo un meccanismo di compensazione che correttamente, mette in atto in caso di necessità.

 

L’aumento della sete è però anche il primo campanello d’allarme di alcune patologie che si possono sviluppare, in modo più o meno subdolo.

 

Si parla di polidipsia (aumento della sete) associata a poliuria (aumento della pipì). E’ abbastanza ovvio: più acqua entra, più ne deve uscire! Ecco allora che ti accorgi che il tuo cane ti chiede più spesso di uscire, o che quando è fuori, fa dei laghi di pipì.

 

I motivi non fisiologici che possono far aumentare la sete sono:

  • Qualunque tipo di infezione o di infiammazione, anche la più banale: il tuo cane cerca immediatamente di “sfiammare” usando l’acqua
  • Ha mal di stomaco, o una sensazione di reflusso: si sente bruciore, tenta di “diluire” questa sensazione
  • Sta sviluppando un problema ormonale, soprattutto se è una femmina non sterilizzata ed è nel periodo di rischio di sviluppo di infezioni dell’utero, all’incirca 45-60 giorni dopo il calore
  • Ha un sovraccarico d’organo: fegato, surreni o reni stanno lavorando troppo per qualche motivo
  • Ha altri disturbi, più o meno gravi.

 

Per “bere troppo” si intende quando il cane supera i 50 ml/kg di acqua al giorno, cioè quando un cane di 10 chili beve più di mezzo litro di acqua al giorno. Ricordati però che molto più importante del totale, è il cambio delle sue abitudini nell’assunzione dell’acqua. 

 

Quando il tuo cane beve di più fermati, pensa a quale può essere il motivo e se non è incluso nel primo elenco, quello delle cause fisiologiche, potrebbe esserci un problema: antenne in piedi e prendi un appuntamento con il tuo veterinario, meglio essere sicuri, con la salute non si scherza!

 

No Comments

Post A Comment