PaleoDog Diet: cambi di stagione

In tantissimi mi avete chiesto come adattare il pasto del nostro cane nei cambi di stagione.

Ci sono davvero molte cose da dire… Da dove posso partire?

Dal momento che con l’arrivo dell’estate è arrivato anche il caldo, puoi essere tentato di rinfrescare il tuo cane utilizzando cibo freddo, appena tolto dal frigorifero.
Questo è di certo un grave errore, che può portare con sé conseguenze molto gravi.
Quando un cibo troppo freddo arriva allo stomaco, rallenta il funzionamento di quest’organo e lo sovraccarica: è necessario infatti un maggior afflusso di sangue sia come tempo che come volume, per poter riscaldare il pasto, e permetterne la corretta digestione.
Ecco allora che si sviluppa una rischiosa congestione.
Ricorda che il tuo cane è un predatore, quindi mangia il cibo ancora tiepido.
Preferisci dare il pasto a temperatura ambiente, in modo da evitare spiacevoli conseguenze.
Quello che può rinfrescarlo davvero in una calda serata estiva è un bel ghiacciolo, da consumare LENTAMENTE, in modo da avere la sensazione di fresco, ma lo stomaco ben al sicuro dagli sbalzi di temperatura.
A Memole dò spesso Il gelato paleo, composto da frutta ghiacciata frullata con latte di cocco, ma un cucchiaino alla volta! La regola è la stessa: va bene il fresco, ma solo alla bocca e alla gola!

Ottima idea quella di “allungare” un po’ il pasto con un apporto di acqua extra: anche se il cane si regola bene da solo, un po’ di idratazione in più lo aiuta di certo. Se fai una dieta cotta, puoi usare l’acqua di cottura degli alimenti.
Fai attenzione a non esagerare con i volumi: se aggiungi acqua al pasto, generalmente il tuo cane mangerà tutto e potrebbe essere davvero troppo come volume. Scegli un cibo un po’ più acquoso del solito, ma non troppo!
Lascia sempre al tuo amico ACQUA FRESCA a disposizione, sia a casa che in giro.
Lui si rinfresca e abbassa la sua temperatura corporea.

Proprio per l’aumento di volume del pasto e per non sovraccaricare lo stomaco, io preferisco quando mi è possibile, soprattutto in periodi caldi, suddividere il pasto di Memole in più volte, aggiungendo qui e là una merenda o uno spuntino. Durante il giorno non le faccio fare lunghe passeggiate, proprio per evitare il caldo, quindi può liberamente far merenda.

Anche se in linea teorica sarebbe corretto dare il pasto seguendo il ciclo di ore di luce e di buio, quindi dargli la colazione PRIMA DELL’ALBA, tralascio di trattare questo argomento, per ovvi motivi…
Mantieni gli orari che già il tuo cane conosce, privilegiando le ore più fresche per i pasti più abbondanti.
Concentrati a dare piccoli pasti, se è possibile, nelle ore centrali della giornata.

Privilegia sempre FRUTTA E VERDURA DI STAGIONE.
Se hai ingredienti non di stagione, nella tua dieta, usali meno di frequente, o, se non è possibile, usali surgelati.
In natura d’estate c’è maggiore disponibilità di cibo, di frutta e di prede.
Ergo… In estate tutti gli animali in natura ingrassano: loro non hanno da superare la prova costume! Hanno tempo di perdere d’inverno quello che hanno accumulato durante l’estate.
…Tranne i bernesi… quelli vanno in letargo come gli orsi… però d’estate!…
Il cane è un carnivoro! E questo ormai lo sai…
Quindi non gli crea problemi mangiare carne e pesci grassi! E questo ormai lo hai capito…
Di conseguenza, se vuoi alleggerire un po’ i suoi reni, per depurarlo meglio ai cambi di stagione, devi scegliere carni e pesci grassi, che diano molta energia in poco volume e con un carico proteico inferiore! E questo non te lo immaginavi!!!
Quindi ottima scelta anguria e salmone!

Di certo muovendosi di più, come capita quando può fare passeggiate più lunghe ed impegnative, o maggiori allenamenti, il tuo cane consuma più vitamine e sali minerali.
La dieta paleo è perfettamente bilanciata ed equilibrata, e se il tuo cane non è un super super sportivo in piena preparazione atletica, non gli serve altro.
Se ne senti la necessità, puoi aggiungerli al pasto. Io utilizzo il NEOMINERALSALTZ della Bayer, oppure il BALANCE PET.
Se vuoi alzare le vitamine idrosolubili (da frutta e verdura), puoi frullare a crudo i vegetali. Attento a non sbilanciare le vitamine liposolubili (olio di fegato di merluzzo, uova…), che possono creare accumuli e squilibri a cascata.

Quando un cane è in Paleo il suo sistema immunitario lavora correttamente, libero da infiammazioni e da sovraccarichi. Spesso però è rimasto più delicato del normale a seguito di patologie che si erano verificate precedentemente, e che spesso sono il motivo che ti avevano convinto a passare ad un’alimentazione naturale.
Nel cambio di stagione possono verificarsi dei cambi di “ambiente interno”, endocrini o metabolici, che possono provocare maggior debolezza del sistema immunitario, che deve perciò essere aiutato.
In questo il SUCCO PURO di ALOE, miscelato al 50% al miele può essere un valido aiuto. Attenzione che non abbia coloranti, né appetizzanti, né conservanti, se non il minimo indispensabile. Esistono in commercio preparati già pronti con il miele, che fa anche da conservante naturale.
Un prodotto che uso molto è il fungo medicinale ABM AGARICUS BLAZEI MURRILL che possiede ottime caratteristiche immunomodulatrici (che aumentano o diminuiscono l’attività del sistema immunitario a seconda delle necessità), alla dose di 50 mg/kg di peso del cane.
Anche l’utilizzo di TISANE DEPURATIVE, come ad esempio quella al FINOCCHIO, può essere una buona idea: depura dalle scorie senza dare alcun effetto collaterale! Puoi usarla per allungare il pasto al posto dell’acqua di cottura, oppure alla sera con un pochino di miele (col cavolo che ti beve la tisana senza niente!).

Il cambio di stagione è un momento delicato: aiuta anche in questo il tuo migliore amico!!!