I grassi nella dieta del tuo cane

I GRASSI

Sono molto appetibili, di conseguenza rendono buonissimo il pasto.
E sono altamente digeribili: in un alimento di buona qualità arrivano ad essere digeribili per oltre il 90%.
Come al solito la Natura fa le cose per bene: i carnivori non hanno alcun problema a metabolizzare i grassi, che, al contrario, sono davvero un fondamentale pilastro della loro alimentazione.

Ti immagini un lupo che dice: “Non rincorro quel coniglio perché mi sembra un po’ troppo grasso…”.

I grassi nella dieta hanno il ruolo fondamentale di apporto energetico, a parità di quantità in peso, apportano il doppio delle calorie di carboidrati e proteine, veicolano le vitamine liposolubili, che in tal modo diventano assorbibili, aiutano la trasmissione nervosa, attraverso la mielina, sono componenti essenziali delle membrane cellulari, ed infine permettono la sintesi degli ormoni steroidei.

I grassi vengono utilizzati fin dal primo momento della richiesta durante l’attività fisica, non solo dopo che gli zuccheri arrivano ad esaurimento, come invece capita negli uomini.

Sono una fonte energetica inesauribile, non soggetta a picchi, ma ad erogazione costante… meglio di un turbo booster!

Nessun problema di rialzi di insulina e di crisi di crolli di energia.

Considera che in alcune patologie, come nel caso dell’insufficienza renale cronica, i lipidi sono una mano santa: molte calorie concentrate in un volume ridotto di cibo, pochissima produzione di urea da smaltire, maggior recupero di vitamine liposolubili, che altrimenti andrebbero perse con le urine, prodotte in modo sovrabbondante con la poliuria.

Niente diete povere di grassi per il tuo cane: programmato per utilizzarli facilmente, è importante controllare il fabbisogno di vitamina E, utilizzata nei processi di ricostruzione delle membrane cellulari.

Limitando eccessivamente i lipidi, rischi che il tuo amico a quattro zampe perda troppo peso, e, se è un pantofolaio cronico, la cosa ti preoccupa relativamente poco, ma, se è uno sportivo in allenamento, ti impensierisce un po’ di più.

I grassi presenti nella dieta permettono l’assorbimento delle vitamine liposolubili, che andrebbero altrimenti perse causando gravi carenze.

Restando troppo basso con i lipidi, rischi uno sbilanciamento della dieta, ed una carenza di acidi grassi essenziali, il che provoca alterazioni del pelo, che si mostra secco ed opaco, con maggior rischio di infezioni, forfora, ritardi di crescita, alterazioni delle difese immunitarie e della coagulazione del sangue.

Adesso puoi smettere di pensare che i grassi fanno per forza male!

Se esageri con le quantità, te ne accorgi immediatamente: a parte l’evidente aumento di peso, noterai diarrea e steatorrea, vale a dire che le sue feci diventeranno molto oleose, e a te, acuto osservatore di cacche, la cosa non può certo sfuggire!

Ti ho fatto “digerire” i grassi?
Li valuti meglio adesso di quanto non li considerassi prima?
Bene! Smetti di sgrassare la carne che compri per il tuo cane, non potrai che fargli del bene e renderlo felice!