Sconfiggi l’artrosi in 10 mosse

A noi sembrano sempre dei cuccioli, invece un giorno li vediamo rigidi nei movimenti e incapaci dei salti a cui ci avevano abituati: l’artrosi ha fatto un’altra vittima. È un problema molto comune dei cani che vivono in città e che fino a poco tempo fa sembrava irrisolvibile. “L’artrosi non è curabile” era la frase che il proprietario di un cane malato si sentiva costantemente ripetere. “Oggi, non è più così”, “Possiamo tutelare la salute dei cani a rischio seguendo poche semplici regole”. Ecco le dieci mosse vincenti.

Se è in sovrappeso le sue giunture devono fare uno sforzo in più peggiorando i dolori. Se la sua ciotola ti sembra troppo vuota e il suo stomaco reclama, aggiungi della zucca, anche disidratata, alla sua pappa: è sana, ha poche calorie e aumenta il senso di sazietà.

Deve essere gentile e durare poco. Niente corse sfrenate quindi, ma passeggiate brevi e frequenti, che mantengono la flessibilità. È importante che non si infiammi, ma che si mantenga in movimento. Ricordati di asciugarlo dopo ogni passeggiata: l’umidità è nemica della salute!

Sono strumenti appositamente studiati che lo aiutano a salire in macchina, sul letto e in generale in tutti quei posti dove non può più arrivare con un salto.

I cani artrosici non sono più molto saldi sulle gambe e su un pavimento tirato a lucido scivolano spesso e volentieri. Tappeti e passatoie gli semplificano la vita.

Sciolgono i muscoli, abbassano la pressione sanguigna e riducono lo stress, mobilizzando le articolazioni. E intanto controlli che non ci siano bozzi o zone particolarmente dolorose. A breve posto i video di come si eseguono manipolazioni e massaggi nell’apposita sezione VIDEO.

Puoi utilizzare gli scaldini elettrici, la borsa dell’acqua calda, oppure i classici cuscini in stoffa riempiti di noccioli di ciliegia, o erbe aromatiche da mettere nel microonde per qualche minuto.
Non troppo dura che dia fastidio, né troppo morbida, che sprofondi. Deve essere sollevata da terra, mantenersi asciutta, lontana da correnti d’aria o dal bocchettone del condizionatore, ma neanche attaccata al calorifero. Ci sono in commercio anche cuscinoni in memoryfoam molto comodi.
Aggiungi qualche noce alla sua dieta, la frutta secca è ricca di minerali che preservano i tessuti ossei. Togli cibi che possano infiammare, come i cereali, ed aggiungi una spolverata di curcuma o arricchisci il suo pasto con gli Omega3.

Di comune accordo con il veterinario mescola alla sua pappa vitamine del gruppo B, preziose per la salute di muscoli e articolazioni. Per mitigare i dolori puoi provare anche l’artiglio del diavolo già ampiamente testato anche sugli umani. Se l’artrosi è leggera la somministrazione di vitamine A e C può dare ottimi risultati. Se invece è severa tenta con il Sodium oxide dismutase (Sod), è un antiossidante con proprietà antinfiammatorie. In commercio esistono molti condroprotettori a base di glucosamina e condroitinsolfato che aiutano nella prevenzione e nella terapia dell’artrosi.

Ormai anche la scienza ha approvato questa tecnica che stimola il corpo a produrre da sé sostanze antidolorifiche e antinfiammatorie. Ci sono specialisti che sanno applicarla anche ai cani, cerca il più vicino a casa tua.